A.A.A. Cercasi Adrenalina, oggi si prova il canyoning!


Il canyoning, anche conosciuto come torrentismo, è un’attività acquatica outdoor che sta facendo impazzire veramente tutti! L’adrenalina di discendere torrenti, scoprendo le parti più segrete della montagna, tuffandosi e nuotando nelle acque cristalline dei fiumi… perfetto per i coraggiosi e a chi piacciono le sfide!

Dove si fa?
Ci sono molti centri alpini e centri sportivi fluviali che propongono attività di canyoning, in particolare a ridosso delle zone montuose di Piemonte, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia (Dolomiti, Valsesia, Val di Sole), qualcuna anche negli Appennini.

Quando si fa?
Ogni periodo dell’anno è buono, sole o pioggia poco importa, in ogni caso è difficile uscirne asciutti!
Quando è alto il rischio di temporali o condizioni climatiche che possano mettere a rischio l’escursione, allora è meglio rimandare a una giornata più tranquilla.

Chi può farlo?
Tutti! Canyoning è davvero per tutti. Solitamente i centri accolgono anche bambini e ragazzi dai 10 anni di età.
Sei un tipo avventuroso? È lo spirito giusto!
Ti senti titubante perché è la tua prima esperienza? Non preoccuparti! I centri di canyoning mettono a disposizione guide esperte che ti accompagneranno e saranno di aiuto durante tutto il percorso, l’importante è ascoltare con attenzione ogni indicazione e rispettare le regole fondamentali.
Potrai scegliere un percorso adatto alle tue abilità: facile per i neo praticanti, medio-difficile per i più esperti.
Non sai nuotare? Alcuni centri dispongono di salvagenti appositi anche per chi non ha pienamente confidenza col nuoto. Spesso, però, viene richiesto che i partecipanti sappiano nuotare, anche per godere maggiormente dell’esperienza.
Soffri di vertigini o non sei amante del rischio? Allora forse è meglio scegliere un’altra attività meno adrenalinica! 😉

Cosa serve?
Prima di ogni escursione ti verrà chiesto di portare un abbigliamento specifico: scarponcini da trekking, costume da bagno, t-shirt e maglietta in pile leggero.
Gli istruttori ti forniranno una muta, un casco, delle imbragature e tutto il necessario per garantirti piena sicurezza.
Porta con te anche un cambio di vestiti e un accappatoio per farti una bella doccia calda dopo l’attività.

Consigli:

  • Non portare con te oggetti che possano essere d’impiccio. Devi essere libero di muoverti, di scivolare tra i torrenti e scalare le rocce, e qualunque cosa porterai con te di sicuro tornerà a casa inzuppato.
  • Lascia lo smartphone a casa. In fondo una bella giornata lontano dallo schermo godendosi le meraviglie della natura non fa affatto male! 😉
  • Video e foto.  Si può fare, se hai una gopro puoi fissarla sul tuo casco e registrare questa avventura dall’inizio alla fine.
  • L’acqua è gelid…freschina. Come puoi immaginare, l’acqua corrente di un fiume o di una pozza non avrà la stessa temperatura di quella termale, ma tranquillo, questo effetto durerà solo per i primi minuti di immersione. La muta che ti verrà data in dotazione, infatti, ti permetterà di ambientarti alla “freschezza” dell’acqua, e poi …ti aspetterà una bella doccia calda!
  • Sicurezza. Rivolgiti sempre a strutture specializzate ed autorizzate a proporre questa attività. Assicurati sempre che tu abbia tutto il necessario per affrontare l’esperienza in totale serenità e fai sempre riferimento alla tua guida, che ha grande esperienza e preparazione.

Lasciati andare e buon divertimento!

E mi raccomando, condividi con noi la tua esperienza sui social utilizzando l’hashtag #Leafbox! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *